Tutte le news

Saluto del Presidente dell'Associazione Michele Colonna all'Arcivescovo

Vogliamo camminare insieme con Lei e vedere in Lei un padre

01/05/2018
Commenta questo elemento

Eccellenza Reverendissima,

come Presidente dell’Associazione Luisa Piccarreta Piccoli Figli della Divina Volontà e a nome di tutti: Benvenuto tra noi!

 

Abbiamo tanto desiderato questo nostro primo incontro con Lei, perché per noi, figli della Divina Volontà, il legame con il vescovo non solo è importante, ma è vitale per maturare nel nostro cammino di vita e di conoscenza della Divina Volontà. Ce lo ha insegnato Luisa! Ha sempre voluto vivere in comunione con la Chiesa attraverso la sua obbedienza in tutto ai vescovi e ai sacerdoti che ha incontrato.

 

Lei, Eccellenza, può immaginare quanta gioia abbiamo provato, quando il 4 novembre scorso abbiamo appreso la sua nomina come nostro vescovo; subito, senza perdere tempo, abbiamo iniziato a pregare per Lei e per il suo nuovo ministero, coinvolgendo tutti i nostri fratelli e sorelle nel mondo che l’hanno accompagnato e l’accompagnano con la preghiera.

 

Lei non è solo il vescovo della diocesi di Trani-Barletta-Bisceglie, ma è anche titolare di Nazareth. E a noi piace pensare che questo titolo è anche legato alla vita nella Divina Volontà, così come Gesù ha detto a Luisa il 15 giugno del 1926: “Ho voluto rinnovare ciò che feci nella Redenzione, scegliendo un’altra vergine, stando con lei nascosto per quarant’anni e più, segregandola da tutti come dentro una nuova Nazareth, per essere libero con lei di dire tutta la storia, i prodigi, i beni che ci sono nella mia Volontà e così poter formare in te la vita di Essa. E così come insieme con me e con la Mamma mia scelsi San Giuseppe, così ho messo vicino a te la vigile assistenza dei miei ministri come cooperatori, tutori e depositari delle conoscenze, dei beni e prodigi che ci sono nella mia Volontà e di come Essa vuole stabilire il suo regno in mezzo ai popoli. Voglio per mezzo tuo deporre questa dottrina celeste nei miei ministri come nuovi apostoli, affinché prima formi con loro l’anello di congiunzione con la mia Volontà e poi la trasmettano in mezzo ai popoli. Se ciò non fosse o non dovesse essere, non avrei tanto insistito nel farti scrivere, né avrei permesso la venuta giornaliera del Sacerdote, ma avrei lasciato tutto il mio operato tra me e te”.

 

L’Associazione ha il desiderio di camminare insieme con Lei e vedere in Lei un padre che ci accompagni con la sua preghiera e soprattutto nel condividere e sostenere il percorso che tutti siamo chiamati a compiere per imparare a vivere il dono del “Fiat voluntas tua come in cielo così in terra”!

E lei, Eccellenza, conti pure su di noi!

 

Grazie e ancora Benvenuto nella Divina Volontà!

Michele Colonna
Commenti
Vuoi inserire un commento? Registrati oppure effettua il Login!
Ultimi commenti 0 di 0
Non sono presenti commenti