Tutte le news

Saluto di don Sergio Pellegrini all'Arcivescovo Mons. D'Ascenzo

23 aprile 2018

04/05/2018
Commenta questo elemento

Eccellenza Reverendissima, carissimo Padre,

Le do il saluto di benvenuto a questo primo incontro con i membri dell’Associazione in qualità di Assistente ecclesiastico dell’Associazione Pubblica di Fedeli Luisa Piccarreta – Piccoli Figli della Divina Volontà. Sono presenti, oltre ai membri e ai simpatizzanti della nostra Associazione anche le Faville, bambini e ragazzi dell’Associazione.

Sono presenti anche altri fratelli e sorelle di altre Associazioni private, Associazioni di religiosi e Gruppi di fatto presenti in tutto il mondo. Ci sembra di poter abbracciare con un solo sguardo tutto la terra, o come direbbe Luisa, poter girare per tutte le nazioni e popoli del mondo.

Cito, non per importanza ma solo casualmente, i presenti provenienti da Como, Torino, Emilia Romagna, Roma, san Giovanni Rotondo, Palo del Colle, Cosenza, le Adoratrici Perpetue della Divina Volontà di Benevento, i Benedettini e le Benedettine della Divina Volontà della Repubblica si San Marino, Colombia, Nicaragua, Messico, Perù, Australia, Stati Uniti (Florida, New York, Washington D.C., California, Ohio), Canada.

Saluto anche coloro che non sono presenti ma che ci hanno inviato un messaggio esprimendo la gioia di questo incontro e assicurandoci la loro preghiera. Ne daremo conto al termine della Celebrazione.

E’ bello per noi poter cominciare dall’Eucarestia questo nostro primo incontro con lei.

La mensa Eucaristica è la tavola alla quale il Signore invita tutti i popoli per realizzare la nuova ed eterna Alleanza dando compimento alla venuta del suo Regno in mezzo a noi. Per questo vogliamo che sempre più Il Suo Regno di conosca, si ami e si compia.

Sappiamo che questa mensa è il legno della tavola nuova su cui è inciso il commendamento dell’amore reciproco. Infatti, non temiamo di dire che siamo già e sempre più vogliamo essere, la famiglia della Divina Volontà.

Sappiamo anche che questa mensa è il legno della croce, dono di vita eterna dato per sempre agli uomini. Per questo non temiamo nel dire che viviamo già e sempre più vogliamo vivere nel Divin Volere di Gesù, come sua perfetta immagine.

Sappiamo anche che il legno di questa mensa è porta che ci introduce nella vita del Cielo. Su questa porta troviamo il buon Pastore e per noi oggi Lei che ce lo rende presente. Allora non temiamo nel dire che non c’è vita nella Divina Volontà che non sia vita della Chiesa, vita che germoglia e cresce nell’obbedienza ai nostri vescovi e con loro a Papa Francesco.

Oggi nel 153° anniversario della nascita della Serva di Dio Luisa Piccarreta, la Piccola Figlia della Divina Volontà, siamo felicissimi di dirle che siamo e sempre più vogliamo essere, in unità con lei, figli di questa Chiesa e dono per l’umanità.

Grazie perché sappiamo che ci ama! Le promettiamo di accompagnare ogni suo atto d’amore pastorale con un “Ti amo nella Volontà Divina”, è il nostro modo di pregare per lei.

don Sergio Pellegrini
Commenti
Vuoi inserire un commento? Registrati oppure effettua il Login!
Ultimi commenti 0 di 0
Non sono presenti commenti