Tutte le news

Visita di alcuni fratelli e sorelle dall’Emilia Romagna e Lombardia

11/09/2018
Commenta questo elemento

 

Dal 5 al 9 settembre sono venuto a Corato con 18 Pellegrini dalla Romagna e dalla Lombardia per un ritiro sui passi di Luisa. Mi ha colpito la commozione e le lacrime in cui si sono prosciolte alcune donne delle nostre che per la prima volta si inginocchiavano sulla tomba della Piccola Figlia della Divina Volontà. Si è creato da subito un clima di fraternità e allegria tra i pellegrini che si conoscevano solo a gruppetti. Io stesso non conoscevo se non la coppia di organizzatori e altre due ragazze.

 

Abbiamo pregato tanto in questi giorni sia con la Liturgia delle Ore sia col S. Rosario, con le Ore della Passione e i Giri nella DV. Per la S. Messa ci siamo uniti alla Comunità di S. Maria Greca che ci ha accolto in maniera squisita nella persona del parroco, don Sergio, il quale ci ha nutriti di Gesù Eucaristico e di brevi ma intense omelie che coniugavano il Vangelo con la vita di Luisa e la nostra.

 

Il merito più grande va a don Marco Cannavò che ci ha guidati nei luoghi di Luisa e nelle meditazioni mattutine e pomeridiane sugli scritti di Luisa in particolare dal volume XI, per darci come l'identikit dell'anima che desidera vivere nella Divina Volontà in un itinerario sicuro nel cuore della Chiesa, attingendo dal sano deposito della Parola di Dio, del Magistero Cattolico e dalla Tradizione dei Santi.

 

Non sono mancati momenti distensivi come le visite a sera inoltrata a Molfetta, Bisceglie e la stessa Corato con l'immancabile gelato ... Comunque il ritmo di questi santi giorni è stato serrato e ricco di tanti doni del buon Dio, di tanti amici e amiche che abbiamo conosciuto o reincontrato in questa terra di Sole.

 

Un Grazie anche all'Associazione di Luisa, alle suore Figlie del Divino Zelo a suor Assunta con le mamme mistiche, all'Oasi di Nazareth che ci ha ospitati. Grazie a Pasqua e Nicola che hanno organizzato questo ritiro con pazienza e simpatia. Mi rimarrà nella memoria la improvvisata evangelizzazione di strada davanti al forno e alla farmacia con la musica cristiana che usciva dalla casse del pulmino e la gioia limpida di chi balla e canta la vita nuova in Gesù risorto e compie i primi passi nel Regno della Divina Volontà.

 

La Mamma tutta Bella tutta Santa e Immacolata ci ammetta a vivere in Esso.

Fiat

don Francesco Gaetta
Commenti
Vuoi inserire un commento? Registrati oppure effettua il Login!
Ultimi commenti 0 di 0
Non sono presenti commenti