Tutte le preghiere

Addio a Gesù Sacramentato

Commenta questo elemento

O mio Gesù,

Prigioniero celeste, già il sole è al tramonto

e le tenebre invadono la terra,

e Tu resti solo nel tabernacolo d’amore.

Mi pare di vederti atteggiato a mestizia

per la solitudine della notte,

non avendo attorno a te la corona dei tuoi figli 

e delle tue tenere spose,

che almeno ti facciano compagnia nella tua volontaria prigionia.

 

O mio divin Prigioniero,

anch’io mi sento stringere il cuore nel dovermi allontanare da te,

e sono costretta a dirti addio …, ma che dico, o Gesù!

Mai più addio, non ho il coraggio di lasciarti solo.

Addio con le labbra, ma non col cuore,

anzi il mio cuore lo lascio insieme con te nel tabernacolo.

Conterò i tuoi palpiti e vi corrisponderò

con un mio palpito d’amore,

numererò i tuoi affannosi sospiri e, per rinfrancarti,

ti farò riposare nelle mie braccia.

Ti farò da vigile sentinella, starò tanto attenta a guardare

se qualcosa ti affligge o ti addolora,

non solo per non lasciarti mai solo,

ma per prendere parte a tutte le tue pene.

O Cuore del mio cuore, o Amore del mio amore,

lascia quest’aria di mestizia e consolati;

non mi dà il cuore di vederti afflitto.

Mentre con le labbra ti dico addio,

ti lascio i miei respiri, i miei affetti,

i miei pensieri, i miei desideri e tutti i miei movimenti,

che, inanellando tra loro continui atti d’amore,

uniti al tuo, ti formeranno corona e ti ameranno per tutti;

non ne sei contento, Gesù? Pare che mi dici di sì, non è vero?

 

Addio, o amante Prigioniero;

ma non ho finito ancora,

prima che io parta voglio lasciare anche il mio corpo innanzi a te;

intendo delle mie carni e delle mie ossa fare tanti minutissimi pezzi,

per formare tante lampade per quanti tabernacoli

esistono nel mondo,

e del mio sangue tante fiammelle per accendere queste lampade,

e in ogni tabernacolo intendo mettere la mia lampada,

che unendosi alla lampada del tabernacolo che ti rischiara la notte,

ti dirà: “Ti amo, ti adoro, ti benedico,

ti riparo e ti ringrazio per me e per tutti”.

 

Addio, o Gesù!

Ma senti un’altra parola ancora: 

patteggiamo, e il patto sia che ci ameremo di più,

mi darai più amore, mi chiuderai nel tuo amore,

mi farai vivere d’amore e mi seppellirai nel tuo amore;

stringiamo più forte il vincolo dell’amore.

Sarò contenta solo se mi darai il tuo amore,

per poterti amare davvero.

 

Addio, o Gesù!

Benedici me, benedici tutti, stringimi al tuo Cuore,

imprigionami nell’amor tuo;

ti lascio con lo scoccarti un bacio sul cuore;

addio, addio.

 


 
Commenti
Vuoi inserire un commento? Registrati oppure effettua il Login!
Ultimi commenti 0 di 0
Non sono presenti commenti